Batterie per auto elettriche, Europa contro Asia e USA.

La sensazione è che l’Unione Europea sia in ritardo di idee e soluzioni rispetto ai paesi asiatici e agli USA. Prossimamente ci sarà un meeting tra “grandi”, dall’industria automobilistica, a quella chimica e alle multinazionali dell’ingegneria. Scopo del meeting è la ricerca, lo sviluppo delle batterie per auto elettriche nonchè la fabbricazione in Europa. A Bruxelles si incontreranno tante aziende illustri, tra cui Renault, Daimler, BASF e Siemens, per mettere in piedi delle sinergie produttive in grado di tenere il passo dei competitors americani e cinesi, Tesla e Samsung su tutti.

> Leggi come investire nella mobilità sostenibile

Le preoccupazioni europee nascono dal fatto che ad oggi la maggior parte della tecnologia (battery pack) utilizzata per le batterie per auto elettriche usata dai costruttori europei di auto è Made in Asia. Un monopolio nelle mani di Panasonic, NEC, LG e Samsung. Inoltre ci sono realtà fortemente in crescita come Tesla, BYD e CATL, oltre alla casa costruttrice giapponese Toyota.

> Leggi come acquistare una colonnina di ricarica

La corsa alla ricerca e sviluppo delle batterie per EV vedrà prossimamente in campo il nuovo player europeo, che potrebbe dare impulso alla causa dell’elettromobilità e potrebbe far crescere la diffusione delle infrastrutture di ricarica e dare un contributo significativo per la riduzione dei tempi di ricarica e per l’incremento dell’autonomia delle batterie.

> Leggi come promuovere il tuo hotel con la mobilità elettrica

 

Annunci